Durian: il gusto che a Bali è mania

giovedì 02 aprile 2015 14:36:44
La raccolta di questo frutto, che fa letteralmente impazzire i palati degli asiatici, avviene proprio in questi giorni. Gaya Gelato è al lavoro, per realizzare un gusto ad hoc a base proprio di Durian. Ma di cosa parliamo? Scopriamo le caratteristiche di questo frutto.

Si tratta di un prodotto di colore verde-marrone dalla buccia dura e spinosa, non a caso il suo nome deriva dal malese e, più precisamente dai termini duri (spina) e an, un suffisso che dà origine al significato di frutto spinoso. La sua polpa è bianca o giallastra ed è suddivisa in cinque segmenti, ciascuno dei quali presenta grossi semi all’interno. Il durian nasce e cresce nel sud est asiatico, in Malesia, Indonesia e Brunei. La provenienza riflette anche il grado di maggior successo del durian: è in queste terre che è maggiormente apprezzato e consumato. A tal punto da conquistarsi l’appellativo di “re dei frutti”. Il suo odore, caratteristico, cambia da specie a specie.
Alcune varietà sono inodori, altre invece emanano un profumo forte e penetrante. Quando presente risulta spesso pungente. Basti pensare che nelle zone dell’Asia dove è più diffuso, come Singapore e Thailandia, le autorità hanno vietato di introdurlo sui mezzi di trasporto pubblici. Proprio perché cresce in aree dal clima tropicale, non ama le temperature inferiori ai 20° diurni.

Quali i suoi valori e le proprietà nutrizionali?
100 grammi di durian (150 Kcal) contengono:
27, 09 g di carboidrati;
5,33 g di grassi;
1,47 g di proteine;
3,8 g di fibre;
65 g d’acqua.

Quali sono i suoi benefici per la salute?
Il durian è un alleato di colon, intestino, cuore, fegato, produzione di cellule e di sangue, sistema nervoso. Ideale per gli sportivi, è a tutti gli effetti un “superalimento”: studi del 2011 sulle proprietà antiossidanti dei principali frutti esotici hanno dimostrato che a livello di acido ascorbico è superato solo da salak, mangostano e kiwi. È inoltre ricco di vitamina C e potassio.
Il durian è primo con grande distacco per quanto riguarda il contenuto di flavonoidi, mediamente dieci volte tanto gli altri frutti, in special modo acido caffeico e quercetina, con azioni antivirali e preventive dei tumori. Risulta primo anche in materia di antociani, ed è secondo nella classifica del beta-carotene (per la quale il mango è il re indiscusso).
È un potente regolatore del colesterolo, e aiuta a prevenire l'arteriosclerosi.
Ha una ricchezza combinata delle vitamine B1, B6, C, B2, inoltre contiene triptofano, metabolizzato come serotonina, e quindi regolatore del sonno e delle attività nervose.

Galleria